domenica 2 novembre 2008

Capitolo CII: Cooperstown e varie


L'idea era di scrivere questo post in settimana ed invece non ce l'ho mica fatta. E per ciò vi beccate un post incentrato su un argomento con altre notizie varie che meriterebbero forse miglior fortuna.
Famiglia Cauda è stata in visita questa settimana a Pittsburgh per conoscere la nipotina per la prima volta: incontro emozionante e la conquista è stata fatta in pochi secondi. Teresa praticamente potrebbe chiedere loro qualsiasi cosa...sono dei budini.
Il primo incontro è avvenuto però non a Pittsburgh ma bensì nello stato del New York, ben lontani da New York city per evitare casini vari con il traffico. Dopo esserci incontrati in una improbabile cittadina di nome Binghamton abbiamo subito viaggiato verso Cooperstown, dove ormai due secoli fa è stato inventato il giuoco del baseball. E niente po po di meno che sede della National Baseball Hall of Fame, tempio - museo - Mecca per tutti gli appassionati del baseball a stelle e strisce.
La Baseball Hall of Fame è il più fantastico museo di memorabilia, di fotografie, di notizie, record, dati statistici sul baseball della MLB. Ma non solo: è la prova tangibile di come il baseball, più degli altri sport americani, sia parte centrale della cultura popolare. A partire dal ventesimo secolo, la storia degli Stati Uniti si interseca con un gioco con diciotto giocatori in campo.
La segregazione razziale, la vittoria sulla segregazione razziale, le crescita di città e zone industriali, due guerre mondiali, rivalità storiche tra città, presidenti che ne consacrano il valore educativo e di svago ...etc ...ore e ore di visita nel passato e presente di una nazione attraverso uno sport.
Sicuramente una visita da fare per chi è un appassionato ....e se siete solo incuriositi chiamatemi, vi accompagno volentieri.

E adesso notizie sparse. Vi ho gia detto della visita dei miei genitori.
Teresa ha viaggiato con noi seduta nel suo carseat senza battere ciglio, anzi incantata dal dondolio della macchina che poi sovente l'ha portata tra le braccia di Morfeo. Una viaggiatrice in erba.
Parlando della macchina non posso non farvi sapere che sto pensando di cambiarla: la Prius è la mia prima scelta ed è stato interessante saggiare la mia migliore padronanza della lingua in due raid ai concessionari. Non ho portato a casa la macchina con condizioni ottime per un soffio.
Tornando a Teresa ...abbiamo ricevuto il passaporto americano. Questo sta a significare che un nostro possibile viaggio in Italia a Dicembre diventa sempre più papabile.
E durante il viaggio non potremo esimerci dal visitare il suo promesso sposo appena di ritorno da un viaggio di nove mesi nella pancia della mamma. Il Grande Leonardo Do Nascimento è con noi. Si faccia festa per Luigi e Laura !!!

5 commenti:

Luis ha detto...

Ciao Carissimi, vi aspettiamo a braccia aperte. Pensa te mi sono emozionato di tanta attenzione. Un abbraccio a tutti vi pensiamo spesso.
Luis, Laura, Fulvia e Leonardo.
Baci

Santiballor ha detto...

ma tra i cimeli della hall of fame, hai lasciato pelliccia??
un abbraccio
jack

Fabrizio Cariani ha detto...

cooperstown!!! ah prima o poi andro' a visitarla anch'io...non so perche', anche se ormai conosco il gioco abbastanza bene, c'e' qualcosa nel Baseball che e' completamente straniero...

margherita ha detto...

chiunque sarà il vincitorealle elezioni io chiedo: più foto della teresa su flickr!!!!

Emanuele Cauda ha detto...

Gigi: speriamo di vederci presto

Ale: pelliccia e' per ora nel mio personale museo. Metti mai che mi metta a giocare con Teresa

Fabrizio: dovesse capitarti di andare a Cooperstown sarei davvero felice di accompagnarti. E' addicting per me

Marghe: beh ora il presidente giusto l'abbiamo eletto. Da stasera mettiamo nuove foto !!