lunedì 15 dicembre 2008

Capitolo CVII: International Teresa Tour


Ebbene sì cari miei, questo post è dovuto. Tutto per lei, solo per lei, che sta dormendo beatamente nella sua palestrina con la fidata amica mucca al suo fianco.
La piccola Teresa è infatti reduce, come molti di voi sapranno, dal suo primo tour internazionale. Come una diva consumata è stata beccata mentre attraversava l'aereoporto a Philadelphia di gran carriera per arrivare al gate (vedi foto).
Il viaggio intercontinentale è trascorso pasteggiando latte, dando un'occhiata di sfuggita al film in programmazione e poi lasciandosi cullare dal ronzio dell'aereo spaparanzata di traverso su un sedile. Sono stati usati cuscini, non vi preoccupate.
Beh, chi ha potuto vederla all'opera in Italia saprà che la nostra eroina ha trascorso impegnatissime giornate tra cugini di ogni età, bisnonne ansiose di vederla, amorevoli cure di nonni e nonne e zie che la coccolavano come il migliore centro benessere del mondo.
Ovviamente il jetlag le ha fatto un baffo, e ne siamo grati anche noi ovviamente, suoi umili accompagnatori.
L'Italia l'ha accolta mostrandosi al meglio per la stagione in corso: le Alpi prima, dal MonteRosa alle alpi liguri, in due giornate così limpide che a Vercelli se le sono segnate sul calendario, e la neve a Torino così intensa che ricordava quasi la mitica nevicata del '85, annata d'oro.
La piccola ha avuto la fortuna di conoscere tanti nuovi amici, a cui ha elargito un sorriso, un urletto o anche un semplice sguardo incuriosita...perchè curiosa lo è di certo, su questo non ci sono più dubbi.
E poi ha ripreso il suo viaggio, di ritorno verso Pittsburgh. Viaggio che è diventata una mezza Odissea di 22 ore, causa chiusura dell'aereoporto di Philadelphia - forse troppo zeppo di fans, accorsi per poterla vedere anche solo per un minuto.
Ed ora a casa, per riprendere le forze per un nuovo viaggio.

a presto

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Un abbraccio, speriamo di riuscire ad incrociarci la prossima volta! Sigh!
Ciauuuuuuu, cris e ale

Anja ha detto...

wow, pensavo rimaneste in italia per un po'...Comunque se il viaggio con la bibma e' stato tranquillo... allora e' gia' di diritto internazionalissima....

Luis ha detto...

Leonardo è rimasto moooolto impressionato... pure noi.
Un abbraccio grande

Emanuele Cauda ha detto...

@Cris Ale: e' dispiaciuto anche noi non vedervi. Cercheremo di tornare presto !!

@Anja: purtroppo il conteggio ferie e' quello che e'...abbiamo dovuto comprimere il viaggio in un unica settimana. Intensa, emozionante ma sicuramente di corsa

@Luis: Anche Leonardo ha preso punti al primo incontro. Parte bene il piccolo.

Anonimo ha detto...

Ciao carissimi, ... vi ho pensato tanto! Nella nostra bella Italia! Magari la prossima volta riusciremo ...ad incontrarci alle "panche"! un abbraccio