martedì 23 giugno 2009

Capitolo CXXIX: Da fumi del diesel all' acqua...mah

Questa notizia mi è arrivata ieri mattina via email ma leggendo pare che l'idea non sia recente.
Di cosa sto parlando ? Ma di ottenere acqua potabile dai gas di scarico di un motore diesel.
La faccio corta: nei gas di scarico delle vostre automobili c'è un gran quantitativo di acqua, la quale per esempio parzialmente condensa d'inverno donandovi quel simpatico fumo bianco. L'acqua è un prodotto della combustione della benzina o gasolio, innoquo innoquo.
Nessuno finora si era pensato di condensare quell'acqua a bordo dell'autoveicolo, estrarla e tanto meno renderla potabile. Pare però che i militari, impegnati in lunghe campagne nel deserto e spesso isolati per giorni, abbiamo il problema di doversi caricare ingenti quantitativi d'acqua appresso come riserva. Ed allora perchè non convertire l'acqua gia presente nei fumi ...da usare in caso di emergenza ?
Per carità l'idea in linea teorica può anche funzionare, basta condensare l'acqua, filtrarla e abbattere gli agenti del cloro ...in teoria, perchè in pratica, leggendo l'articolo si nota che
-) Il sistema ideato per la conversione è discretamente enorme....praticamente un monolocale in Milano centro
-) I filtri necessari per separare il particolato sospeso vanno cambiati ogni 4000 miglia, circa 8000 Km.
Ovviamente l'efficienza di questi sistemi non è un problema dal momento che gia fanno al massimo 10 miglia/gallone (praticamente 4 Km al litro): arriveranno a non trasportare più l'acqua ma a dover avere un convoglio con il carburante.
E poi se proprio vogliamo dirlo: ma quest'acqua sarà bevibile ? Perchè cari miei, e qui si torna al concetto dello stirare le magliette, non non basta avere H2O perchè sia bevibile....altrimenti l'acqua distillata sarebbe la bevanda di punta di tutte le camicerie !!!!

2 commenti:

due ha detto...

mah

franceti ha detto...

ma...innoquo? ehehehe