mercoledì 21 febbraio 2007

Capitolo XV: Credetemi dall'estero è ancora peggio sapere...

Mi piacerebbe sapere come è stato speso il mio euro delle primarie (5€ per l'esattezza).
Mi piacerebbe sapere quando capiranno che essere politici vuol dire fare il bene della comunità, il bene comune e non è un lavoro, ma un servizio.
Mi piacerebbe capire come far passare l'idea di Beppe Grillo che dopo due legislature se ne vanno a casa e tornano a fare il lavoro che hanno sempre fatto (ne hanno uno???)...con la loro pensione accumulata solo in quel periodo.
Mi piacerebbe capire come è possibile che non esista un programma politico da nessuna delle due parti che non preveda soltanto benefici di poche parti o copiature da altre nazioni (copiature fallite in altre nazioni).
Vorrei capire come far diventare la gente partecipe del destino comune, a partire dalle circoscrizioni, ai comuni....la gente ha voglia di partecipare se stimolata, ma dove sono i mezzi concreti ?
La classe politica è vecchia, consumata, attaccata al posto, incapace di fare altro. Sicuramente incapace di aiutare a fare il bene comune.
Napolitano ha detto oggi che le associazioni trainano da anni l'Italia: bene che salgano loro al colle per le consultazioni non capi di partito.
Sono deluso e onestamente non saprei chi votare nel caso in cui: se votassimo tutti Beppe Grillo, sarebbe un bello scherzo (sempre che voglia e dubito)... ma non possiamo più vista la legge elettorale che in 10 mesi non hanno cambiato, a ragioni loro.
Non so.
Considerazioni.

4 commenti:

Luis ha detto...

Bello sfogo...
nel frattempo un suv nero, naturalmente con i finestrini fumè, è parcheggiato da diverse ore davanti a casa tua.
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

che sfogo...
un abbraccio
jack

Anonimo ha detto...

i mesi trascorsi a casa a fare la mamma sono stati belli ma anche un po' claustrofobici.
prima cosa che mi è venuta in mente l'altro ieri dopo aver letto di Turigliatto e Rossi, è quella di aspettare la prima festa di Rifondazione o dei suoi assurdi movimenti derivati, quindi filmare la mia testimonianza di kamikaze con una webcam in modo da lasciarla ai posteri e in rete, e infine armata di una cintura esplosiva di robiole di roccaverano stagionate in albarella per 15 o 20 anni, farmi esplodere (le robiole sono le vere armi chimiche di cui disponeva Saddam) nel pieno della festa.

affettuosamente mamma satanassa sandra

Emanuele Cauda ha detto...

Sandra: Diliberto ha appena fatto sapere che e' tutto a posto: Turigliatto e' stato allontanato. Non dopo aver avuto i suoi 15 minuti di fama puramente Wahloriana.
Grazie a chi mi legge per la vicinanza.